Giù le mani dal Crocifisso..

Spazio dedicato al libero e civile confronto fra i diversi credi religiosi e la loro influenza sulla società.
Avatar utente
Rosanna
Messaggi: 775
Iscritto il: 8 giu 2019, 21:03

Giù le mani dal Crocifisso..

Messaggio da leggere da Rosanna » 9 giu 2019, 14:56

Il Crocifisso è il segno della più profonda umiliazione di Cristo..ma parimenti è il segno che ci ricorda che siamo figli fragili, ma che abbiamo un Padre grande, che sopporta e perdona.
Questo Padre buono e misericordioso accetta questa morte, la morte di croce..che poi diviene il principio della resurrezione..
Nessuno osi mancare di rispetto a ciò che è il simbolo della cristianità e delle nostre radici.
Nessuno osi pensare di poterlo eliminare dalla nostra storia e dalla nostra vita..

Con Matteo Salvini..Sempre. ❤"Un hermano puede no ser un amigo, pero un amigo sera' sempre un hermano".Orgogliosamente populista e sovranista .

Avatar utente
Valerio
Messaggi: 1276
Iscritto il: 8 giu 2019, 20:31
Località: Messina

Re: Giù le mani dal Crocifisso..

Messaggio da leggere da Valerio » 9 giu 2019, 17:03

Sono di questa convinzione anch'io.

Ma questa Europa di adoratori di Baal pretende di cancellare le nostre radici Cristiane. Saranno tempi bui.
Sovranità al Cittadino.
Non abbiamo un pianeta B

Sempreasinistra

Re: Giù le mani dal Crocifisso..

Messaggio da leggere da Sempreasinistra » 9 giu 2019, 17:27

La cristianità ha radici pagane, politeiste. In alcune zone si veneravano gli alberi o altri elementi naturali.

Il crocifisso è entrato in scena molto più avanti. E' sicuramente un simbolo del Medioevo e dell'epoca moderna, ma assurgerlo ad elemento fondante di tutta l'Europa dall'alba dei tempi ad oggi è un'esagerazione.

Il crocifisso poi è un simbolo religioso, quindi con uno stato non deve avere nulla a che fare. Gli stati devono essere laici e rispettosi di tutte le confessioni, sennò si tramutano nelle peggiori teocrazie.

Il crocifisso va rispettato così come la statua di Budda, il candelabro ebraico o qualunque altro simbolo religioso. Non va imposto in luoghi pubblici aperti a tutti, anche agli atei, e non va trasformato nell'unico forma simbolistica di fede della nostra storia.

Nessuno ha mai chiesto di eliminarlo, ma solo di non imporlo con la forza nei luoghi pubblici.

Vento
Messaggi: 154
Iscritto il: 8 giu 2019, 23:48

Re: Giù le mani dal Crocifisso..

Messaggio da leggere da Vento » 9 giu 2019, 18:44

Condivido il senso generale del messaggio, meno che le 'nostre radici' siano nel cristianesimo. Ahimè, temo che non sia così. Le nostre radici dovrebbero essere nella nostra terra, non in quella altrui. Il cristianesimo è nato nel Medioriente e si è poi lentamente infiltrato qui, contribuendo alla caduta della società greco-romana, dove invece dovremmo trovare le nostre radici. Sembrerà pignoleria storica, ma temo si tratti di molto di più. I popoli che per rovesci della storia si trovano assoggettati al potere, anche solo culturale o religioso, di altri popoli, vivranno sempre sottomessi a visoni altrui, che non capiranno mai bene e che non corrisponderanno al loro originario senso del sacro, le cui radici hanno perso. Eppure ... Leggevo dei guatemaltechi che di nascosto vanno a pregare nei loro templi distrutti, in cerca appunto delle loro vere radici e auguro loro di riuscire a ristabilire un contatto, perché solo li si può alimentare la loro anima. E così è per noi, che però siamo ciechi e non ce ne rendiamo conto.

Vento
Messaggi: 154
Iscritto il: 8 giu 2019, 23:48

Re: Giù le mani dal Crocifisso..

Messaggio da leggere da Vento » 10 giu 2019, 9:16

Meglio sarebbe se avessimo la lucidità e la forza di correggere i nostri orientamenti circa il sacro, tornando lentamente alle credenze e ai culti tipici delle terre europee, tra l’altro più moderni, essendo ispirati alla natura (oggi riscoperta dai nuovi sentimenti ecologici) e agli avi (alla base degli attuali movimenti localistici), anziché rivelati dal dio degli ebrei (che così oltretutto ci colonizzano culturalmente ed emotivamente). Resta il fatto che per secoli il cristianesimo ci ha dominati e si è mescolato con le culture europee, anche se per fortuna il rinascimento ci ha riavvicinato alla cultura greco-romana, quindi alle nostre vere radici. Insomma la nostra cultura è complessa e contraddittoria e lo vediamo dai conflitti che ha prodotto in continuazione, alimentati dal fondamentalismo cristiano e mal tollerati dalla lucidità della cultura greco-romana. Storia complicata la nostra e quindi anche identità complessa, difficile da gestire, ma non da rinnegare come fanno i comunisti toscani, dove nei seggi elettorali coprono i crocifissi, che bene o male ci rappresentano. Vergogna!

RedWine
Messaggi: 464
Iscritto il: 9 giu 2019, 14:54

Re: Giù le mani dal Crocifisso..

Messaggio da leggere da RedWine » 10 giu 2019, 9:27

Rosanna ha scritto:
9 giu 2019, 14:56
Il Crocifisso è il segno della più profonda umiliazione di Cristo..ma parimenti è il segno che ci ricorda che siamo figli fragili, ma che abbiamo un Padre grande, che sopporta e perdona.
Questo Padre buono e misericordioso accetta questa morte, la morte di croce..che poi diviene il principio della resurrezione..
Nessuno osi mancare di rispetto a ciò che è il simbolo della cristianità e delle nostre radici.
Nessuno osi pensare di poterlo eliminare dalla nostra storia e dalla nostra vita..
Sacrificio, non umiliazione.
a questo papa piace umiliarsi, ma l'umiliazione non è l'opposto della superbia, ne umiliarsi è sinonimo di essere umile.
Gesu in tutti i vangeli non si umilia mai, anzi, ribadisce la sua verità a prezzo della vita, proprio per non umiliarsi chinando la testa di fronte a cesare, ne (soprattutto) di fronte ai sacerdoti.
il cristiano deve essere umile di fronte a dio, ma deve essere orgoglioso (della sua fede) di fronte agli uomini. l'esatto contrario di quello che fa questo strano balordo pontefice
Se non crediamo nella libertà di espressione per le persone che disprezziamo, non ci crediamo affatto N.Chomsky
ma questo non implica che non possiamo mandarle a cagare RedWine
.

RedWine
Messaggi: 464
Iscritto il: 9 giu 2019, 14:54

Re: Giù le mani dal Crocifisso..

Messaggio da leggere da RedWine » 10 giu 2019, 9:38

Vento ha scritto:
9 giu 2019, 18:44
Condivido il senso generale del messaggio, meno che le 'nostre radici' siano nel cristianesimo. Ahimè, temo che non sia così. Le nostre radici dovrebbero essere nella nostra terra, non in quella altrui.
che facciamo, ritorniamo a celebrare il "dio Po" ? :D
posso anche concordare con quello che dici sulle nostre origini, ma quello che è fatto è fatto, e sulla guglia piu alta del duomo, ci sta la modonnina, non la dea iside.
Se non crediamo nella libertà di espressione per le persone che disprezziamo, non ci crediamo affatto N.Chomsky
ma questo non implica che non possiamo mandarle a cagare RedWine
.

Sempreasinistra

Re: Giù le mani dal Crocifisso..

Messaggio da leggere da Sempreasinistra » 10 giu 2019, 11:46

RedWine ha scritto:
10 giu 2019, 9:38
che facciamo, ritorniamo a celebrare il "dio Po" ? :D
Non sarebbe così male. Quando veneravamo il Po, Iside o un albero non andavano con arroganza ad imporre simboli a destra e sinistra.

Vento
Messaggi: 154
Iscritto il: 8 giu 2019, 23:48

Re: Giù le mani dal Crocifisso..

Messaggio da leggere da Vento » 10 giu 2019, 12:12

RedWine ha scritto:
10 giu 2019, 9:38
Vento ha scritto:
9 giu 2019, 18:44
Condivido il senso generale del messaggio, meno che le 'nostre radici' siano nel cristianesimo. Ahimè, temo che non sia così. Le nostre radici dovrebbero essere nella nostra terra, non in quella altrui.
che facciamo, ritorniamo a celebrare il "dio Po" ? :D
posso anche concordare con quello che dici sulle nostre origini, ma quello che è fatto è fatto, e sulla guglia piu alta del duomo, ci sta la modonnina, non la dea iside.
Faccenda complessa.
A breve non ci resta che continuare a rispettare i valori cosiddetti cristiani, che poi sono in realtà frutto di mediazioni e contaminazioni tra il cristianesimo originario, che nulla aveva da invidiare all’attuale jihadismo (la povera Ipazia docet), e la cultura greco-romana, da cui deriva il nostro meglio, a cominciare dall’attitudine scientifica.
In prospettiva, visto che siamo nel globalismo e tutto si mescola e riformula, farei attenzione alle implicazioni che derivano dall’immedesimarsi eccessivamente nell’eredità cristiana, che ci lega ai deliri mediorientali e alle loro eterne lotte. Se vogliamo uscirne e ritrovare un pò di serenità culturale, occorre guardarsi intorno, verso le nuove forme che sembra prendere il sacro, come l’ecologismo, e perché no guardare anche al nostro remoto passato, come un grande Bossi ebbe l’intuizione geniale di fare.

RedWine
Messaggi: 464
Iscritto il: 9 giu 2019, 14:54

Re: Giù le mani dal Crocifisso..

Messaggio da leggere da RedWine » 10 giu 2019, 13:42

Sempreasinistra ha scritto:
10 giu 2019, 11:46
RedWine ha scritto:
10 giu 2019, 9:38
che facciamo, ritorniamo a celebrare il "dio Po" ? :D
Non sarebbe così male. Quando veneravamo il Po, Iside o un albero non andavano con arroganza ad imporre simboli a destra e sinistra.
ho citato iside, dea egizia, quindi orientale, in quanto il suo culto diffusosi nell'impero romano in concomitanza del cristianesimo, era in gran parte sovrapponibile al culto mariano dei cristiani, e molti studiosi pensano che quest'ultimo ne sia una sua derivazione.
con estremo dispiacere :D vedo che non hai afferrato la citazione, del "dio Po".
non è mai esistito un "dio po", se non per una decina d'anni nelle fantasie di bossi....
.....e non ho mai capito il perchè di una tale, un po ridicola, trovata
Se non crediamo nella libertà di espressione per le persone che disprezziamo, non ci crediamo affatto N.Chomsky
ma questo non implica che non possiamo mandarle a cagare RedWine
.

Rispondi