La vera storia del lager di Fenestrelle..

Discussioni legate alla Politica e alla Storia del XX secolo
Avatar utente
heyoka
Messaggi: 1402
Iscritto il: 10 giu 2019, 11:41

Re: La vera storia del lager di Fenestrelle..

Messaggio da leggere da heyoka » 25 giu 2019, 13:54

L' Ultimo dubbio esposto da Gasiot merita un
IPER STRA SUPER QUOTO.
👍👍👍

Sempreasinistra

Re: La vera storia del lager di Fenestrelle..

Messaggio da leggere da Sempreasinistra » 26 giu 2019, 19:20

La storia non è scritta da nessun vincitore, anche perché spesso nemmeno ci sono.

La storia è scritta dalle lunghe ricerche, dagli anni di scoperte e informazioni che si aggiungo. E' un meticoloso lavoro che richiede una lunga preparazione e una lunga esperienza, che impone pazienza e capacità di discernere bene fra i tanti elementi che si trovano davanti.

Pensare che ogni storico sia a libro paga del potente è un vizio di fondo dell'italiano che non ha studiato e non conosce minimamente il mondo della ricerca. Nonché un vizio tipico del complottismo che da sempre dilaga in questo paese.

Se i vincitori scrivessero la storia, e non gli storici, sui libri di storia non si parlerebbe né di indiani né di Dresda, giusto per citare due eventi abbastanza importanti e scomodi.

Gli storici lavorano per conto proprio, per conoscere chi siamo stati e riflettere su chi potremo diventare. Per portare a luce nuovi risvolti, nuove verità o smentire vecchie teorie.

Ma l'italiano sarà sempre lì a dubitare, come i no vax dubitano di uno come Burioni.

E' il grande male dell'Italia: dubitare di chi ha studiato perché si crede che la "strada" o l'università della vita ti dia di più.

Avatar utente
Gasiot
Messaggi: 683
Iscritto il: 8 giu 2019, 22:01

Re: La vera storia del lager di Fenestrelle..

Messaggio da leggere da Gasiot » 26 giu 2019, 19:38

per non dubitare di chi studia bisogna non dubitare di chi insegna
ed in italia abbiamo avuto un brutto periodo in cui le università insegnavano male https://www.tecnicadellascuola.it/anni- ... -di-gruppo e chissà quanti di quelli promossi in gruppo poi sono diventati insegnanti a loro volta e con quale libertà di pensiero
“Se un uomo è uno stupido, non lo emancipi dalla sua stupidità col mandarlo all'università. Semplicemente lo trasformi in uno stupido addestrato, dieci volte più pericoloso.”
DESMOND BAGLEY

Sempreasinistra

Re: La vera storia del lager di Fenestrelle..

Messaggio da leggere da Sempreasinistra » 26 giu 2019, 20:39

Gasiot ha scritto:
26 giu 2019, 19:38
per non dubitare di chi studia bisogna non dubitare di chi insegna
ed in italia abbiamo avuto un brutto periodo in cui le università insegnavano male https://www.tecnicadellascuola.it/anni- ... -di-gruppo e chissà quanti di quelli promossi in gruppo poi sono diventati insegnanti a loro volta e con quale libertà di pensiero
Nella mia università e nel mio corso di laurea tolta qualche eccezione la classe docente è fissata tra i 40 e i 50, tutti laureati tra metà anni '90 e primi duemila. Il fenomeno che citi ritorna agli anni '70, i miei prof sono molto più giovani e più generalmente chi ha concluso allora oggi o è già in pensione o è comunque lì lì per andarci.

Poi io non voglio dire, né lo penso, che siano tutti onesti. Però sto vizio forzato dello studioso pagato, un po' come Burioni corrotto da big pharma.

Diciamo che non ci facciamo una grande figura. Anche perché in via molto generale chi sostiene ciò a malapena è arrivato alla licenza media.

Rispondi