Possiamo chiamare patria l' Italia?

Discussioni legate alla Politica e alla Storia del XX secolo
Avatar utente
heyoka
Messaggi: 1000
Iscritto il: 10 giu 2019, 11:41

Re: Possiamo chiamare patria l' Italia?

Messaggio da heyoka » 8 set 2019, 15:14

Liberi Pensieri ha scritto:
8 set 2019, 14:35
heyoka ha scritto:
8 set 2019, 13:43
Di SACRO c' è solo il Divino.
Ma parliamo di qualcosa che non conosciamo e che non è di questo mondo.
Il sacro è il sangue di chi ha Donato la vita per un ideale superiore
Ma se lo stesso Garibaldi ha scritto alla madre dei Cairoli ( che avuto tutti i suoi figli morti per l' Italia) che a fare l' Italia è stata una colossale TRUFFA, ordita dai SaBoia, di cosa parliamo amico mio?
Dei poveri cristi di appena 18 anni che sono stati obbligati dai SaBoia ad andare in guerra contro gli Austriaci ( quando il Parlamento voleva starsene fuori), perché i FRANCESI e gli Agnelli volevano quella guerra e se non uscivano dalle trincee c' erano i Carabinieri e i Bersaglieri alle loro spalle che li UCCIDEVANO?
Sarebbero questi poveri ragazzi che hanno "donato" la vita per la Patria?
O sono stati costretti dagli AGNELLI e dai prestanome italiani dei FRANCESI, che con il Tricolore in mano, gli hanno GABBATI?
Mi sentirei un GIUDA sventolare con orgoglio quello stesso tricolore che sventolavano i Fascisti nella seconda guerra mondiale. e gli Agnelli sia nella Prima che nella Seconda.
Pare che anche i Benetton, ,lo stesso Berluska, ma ricordo anche i FINI, gli Alfano, i Napolitano, le Boschi, gli alti dirigenti del MontePaschie e molti altri magnati della Finanza italiana siano sempre in prima fila con il petto in fuori a cantare Mameli e sventolare il tricolori;
Salvo poi una volta scesi dal palco metterlo in quel posto ai Babbei di turno.
Pare che gli stessi Eurodeputati GRILLINI, abbiano votato a Bruxxelles per la Ursula, convinti di rendere ONORE al tricolore italiano e alla Patria.
Non capisco però, con quel voto siano stati la Merkel e Macron a dichiararsi soddisfatti al 100% assieme ai francesi e ai Tedeschi.

Rispondi