Porti aperti per noi e portoni delle Banche aperti per loro.

Forum di discussione sulla politica italiana, i partiti e le istituzioni.
Avatar utente
Alfa
Messaggi: 1489
Iscritto il: 8 giu 2019, 16:35

Porti aperti per noi e portoni delle Banche aperti per loro.

Messaggio da leggere da Alfa » 3 ott 2019, 10:22

Porti aperti per noi e portoni delle Banche aperti per loro.
L’inchiesta giudiziaria è partita sulla base delle denunce presentate «agli inizi dell’estate scorsa dall’Istituto per le opere di religione e dall’ufficio del Revisore generale, riguardanti operazioni finanziarie compiute nel tempo», spiega un bollettino della Sala stampa della Santa Sede. Queste operazioni finanziarie si sono concentrate a Londra ed erano finalizzate all’acquisto di un immobile alla periferia della City, la cui proprietà risultava «schermata» al momento della compravendita. Solo grazie ad alcuni accertamenti investigativi, si è scoperto che il proprietario del complesso edilizio è un imprenditore italiano. I dubbi sulla legalità di questo investimento sono tanti. Cosa se ne fa il Vaticano di uno stabile ai margini della capitale del Regno Unito, uno Stato in cui la Chiesa anglicana è considerata culto ufficiale? Come si fa a definirlo un investimento «coerente con l’etica cattolica», che secondo Bergoglio dovrebbe fungere da linea guida della «sua» Banca? E soprattutto, come mai l’Autorità di Informazione Finanziaria - l’organismo con funzioni di controllo anti-riciclaggio e anti-corruzione sull’operato dello Ior, creato da Benedetto XVI e consolidato nel 2013 da Francesco - non ha bloccato questa operazione che persino un bambino avrebbe giudicato come sospetta?...

Rispondi