Quei 6,6 Milioni per i bambini africani … spariti!

21 Ago 2018 UFFICIALE Di Quotidiano Politico

Quei 6,6 milioni di dollari mai arrivati ai bambini africani

I soldi, secondo l’indagine della procura sarebbero invece finiti in investimenti immobiliari e quote socetarie”. Uno degli indagati è il cognato di Matteo Renzi.

Oltre 6,6 milioni di dollari con cui Unicef, Fondazione Pulitzer e, con cifre minori, onlus americane ed australiane, credevano di finanziare attività benefiche per l’infanzia e l’assistenza di bambini africani, sotto l’egida di Play Therapy Africa, sarebbero invece finiti in conti bancari personali riconducibili, a vario titolo, ai fratelli Alessandro, Luca e Andrea Conticini di Castenaso (Bologna).

È quanto risulta dagli sviluppi di un’inchiesta della procura di Firenze che ha indagato tutti e tre i fratelli per riciclaggio, e Alessandro e Luca per appropriazione indebita.

Questa è solo una delle ville comprate a quanto pare con i soldi che dovevano arrivare ai bambini in Africa, fossi in voi li darei una sbirciatina: Foto della Villa con piscina.

Che dire, ci riempiono i programmi e vari TG chiedondoci denaro da mandare ai bambini africani e dopo dobbiamo vedere questo?

Ricordo che quasi tutti sono partiti a chiedere con l’SMS un’euro, dopo passati a chiederne 5, dopo poco sono arrivati a 10 e successivamente c’è chi ne chiede pure 25 euro al mese. Ma comunque il top dei top rimane lo spot dove addirittura arrivano a chiedere il testamento, a lasciar loro gli averi di una vita. Non è una barzelletta, ma la verità, potete vedere lo spot apparso al TGcom cliccando qui: VIDEO RICHIESTA TESTAMENTO.

Se l’incitamento al gioco d’azzardo va tolto dalla pubblicità anche questo tipo di spot vanno eliminati, qui si gioca sui sentimenti e proprio su questi si cerca di fare i soldi.

Questi spot costano milioni, se non ci fossero furbonerie dietro non farebbero prima a mandare a quei bambini le spese pubblicitarie invece di chiedere addirittura il Testamento mostrando immagini “strappa lacrima”?

E’ da un pezzo che non invio niente a nessuno e in nessun caso, la generosità di cui posso disporre la consegno a mano direttamente a chi credo, evito così ogni rischio di far costruire ville a “qualcuno”. Della morale … io non rimarrò più fregato nessuno.

 

Fabrizio Capecchi

.

.