Quando per un sasso caduto a Pompei furono chieste le dimissioni di Bondi

Quando per un sasso caduto a Pompei furono chieste le dimissioni di Bondi

17 Ago 2018 UFFICIALE Di Quotidiano Politico

Inutile continuare a dire quanto quelli del PD siano incapaci e nulla capenti, appunto stasera mi sono ricordato quando per un sasso (1 sasso) caduto a Pompei l’intero PD chiese le dimissioni a mezzo sfiducia dell’allora Ministro Bondi (FI). Con Franceschini Pompei è mezza crollata, con il governo PD che ha amministrato questa specie di paese chiamato Italia solo nelle carte geografiche, per 8 anni (otto anni), senza mai interessarsi se coloro che prendevano soldi per manutenere le loro strutture fossero intervenuti veramente e come, mai un database che conteneva le opere ristrutturate e quelle in attesa di ristrutturazione, mai un qualcosa che servisse a dare priorità a determinati interventi e ………. poi ci dobbiamo sorbire le dichiarazioni di quel nulla capente di Luigi Marattin, naturalmente del PD, che chiede di rimandare nella fogna quelle miserabili teste di cazzo“?

Dopo quello di Firenze ecco il "Mostro di Genova" viene dal PD

Per fortuna anche i più duri di comprendonio vi hanno dato e continueranno a tirarvi delle sonore pedate nel didietro, carissimi scervellotici e … non finirà certamente così, per voi sarà ancora peggio.

 

Fabrizio

da Forum Politico